Design for Smart Urban Commuting

Immagina un viaggio in città: veloce, sicuro, respirando aria pulita. È quello che hanno fatto gli studenti dell’Istituto Europeo di Design durante il corso Triennale di Product Design presso IED Roma, attraverso lo sviluppo di concept concreti e innovativi legati al mondo della mobilità sostenibile. Per mostrare che muoversi dentro la città in modo sostenibile è possibile, la migliore strategia sta nel creare esperienze positive, in modo da aiutare le persone a cambiare e a mantenere nuove abitudini virtuose.

Secondo The State of European Cities 2016 di EU e UN, oggi in Europa il 72% delle persone abitano in città e si prevede che il numero aumenterà. Lo sviluppo sostenibile delle aree urbane è una necessità che diventa sempre più complessa da assolvere e una delle sfide maggiori consiste nell’aumentare le infrastrutture per adeguarle alle esigenze dei cittadini mentre allo stesso tempo si deve ridurre l’inquinamento dell’aria.

Una delle soluzioni è quella di scegliere la pratica multimodale: usare i mezzi pubblici collettivi insieme ad altri mezzi non-inquinanti e a tratti a piedi.

Utilizzare la bicicletta oppure camminare quotidianamente, risolverebbe inoltre un altro enorme problema di oggi; la vita sedentaria. Secondo molte ricerche, inoltre andare in bici allungherebbe la vita. Allora, perché no?

L’obiettivo del progetto dedicato alla mobilità sostenibile, quindi, è quello di creare un’esperienza positiva per gli urban commuter, attraverso l’uso di prodotti e servizi fruibili singolarmente, in piccoli gruppi oppure aperti a tutti attraverso i social network.

Per progettare un’esperienza si parte sempre dalla ricerca, dall’osservazione e dall’interazione con le persone a cui va proposta, in modo da capire se funziona e, aspetto da non sottovalutare, se è piacevole.

Durante i tre anni in cui il progetto si è sviluppato gli studenti hanno progettato bici e monopattini elettrici, caschi interattivi, giacche tecniche, maschere antismog, sensori e app per scoprire le strade meno inquinate e condividere i dati e le mappe con altri utenti. Tutti i progetti mirano a rendere viaggi e spostamenti facili, piacevoli, sicuri e divertenti.

Tutto questo è stato possibile anche grazie alla collaborazione tra IED e due aziende: F&N Compositi di Latina e ZEHUS di Milano. La prima è una piccola media impresa specializzata nella realizzazione di componenti e veicoli in fibra di carbonio, mentre la seconda è una start-up che opera nel settore della smart mobility, famosa per il suo motore elettrico Bike+. Entrambe hanno una visione ampia, sono disponibili a condividere il loro know-how e sono alla ricerca di giovani talenti con voglia di fare.

Insieme a loro, i progetti sono stati esposti in occasione di fiere ed eventi di settore, riscuotendo un notevole interesse da parte del pubblico e dei media. Al momento è in produzione, inoltre, la bici in fibra di carbonio Zash di Lorenzo Perna, diplomato IED Roma, prodotta da F&N Compositi e che porta il motore Bike+ di ZEHUS.

Photo by Thomas Gamstaetter on Unsplash
Condividi su:
<
>