SEI DI MODA

Perché la fashion industry (4% del Pil) è una delle chiavi dell'Italia futura. Nel bene e nel male

La moda vale il 4% del Pil italiano, dicono le statistiche ufficiali. Ma il valore è ancora più imponente se prendiamo in considerazione il soft power garantito al Paese dal valore immateriale dei brand italiani. Per tutto l’anno abbiamo indagato l’economia italiana: siamo partiti dall'educazione finanziaria, abbiamo affrontato il mercato del lavoro, scoperto le frontiere del fintech, studiato il futuro dell'economia della salute, capito che la parola sostenibilità è qui per restare. Ci siamo immersi nella capacità di fare cultura e nelle opportunità del mondo dell'energia. Chiudiamo il 2019 con un numero dedicato alla nostra moda, il Made in Italy che offre molte risposte alle domande che il Paese dovrebbe saper fare.
L’inverno è solo all’inizio, ma le vetrine delle grandi case di moda sono pronte ad annunciare i colori della prossima stagione primavera-estate. Il buio, il freddo e la pioggia fanno da contrasto ai manichini dei negozi di via Condotti che già da mesi espongono cappotti e tessuti invernali, mentre noi ci prepariamo con rassegnazione a indossare sciarpe e cappelli.
COVER STORY
95,7 miliardi di euro. Il fatturato aggregato record del settore della moda in Italia vale circa il 4% del Pil, in aumento rispetto all’1,1% del 2013.
NUMERI
L’epoca digitale consente ai marchi di prescindere dalla loro data di nascita e slegarsi da quella dei loro clienti. Ma la sfida è mantenere in Italia la creazione di valore aggiunto.
COVER STORY
Elisa Amoruso racconta Chiara Ferragni – Unposted e Bellissime
INTERVISTA
Intervista alle fondatrici di Olivia Farietti, un brand nel settore delle scarpe di lusso
INTERVISTA
Il Made in Italy esportato nel più grande mercato mondiale: da Tmall a WeChat La moda italiana sbarca in Cina. Come? La vendita al dettaglio passa per l’e-commerce e i social media.
FOCUS
I principali gruppi italiani del lusso faticano a crescere. Per i concorrenti stranieri la storia è diversa.
FOCUS
Una domanda si impone: è possibile consumare fashion in modo etico? Il nostro bisogno di shopping è insostenibile. Non importa quanto sia capiente l’armadio, il 24% degli italiani acquista oltre alle proprie capacità economiche.
FOCUS